Si riaccende il caso della centralina sul torrente Dezzo ad Angolo Terme.

Un caso che sembrava chiuso, con l’annullamento del Tribunale superiore delle acque pubbliche di Roma due anni fa della concessione idroelettrica rilasciata ad Idea Servizi Srl. La società, però, venerdì presenterà alla Conferenza dei servizi alcune modifiche al progetto, che prevede una centralina dalla portata media di 4.800 litri e massima di 9mila litri, con la produzione nominale di 955 kW.

L’Amministrazione comunale, però, si è sempre opposta al progetto, temendo che i lavori possano danneggiare le sorgenti termali e l’habitat torrentizio.

Non solo: dal Comune contestano la notifica inviata dalla società che annuncia l’inizio del lavori, sebbene sia scaduto il termine entro cui sarebbero dovuti partire. Da qui, la diffida che il Municipio ha fatto partire verso Idea Servizi Srl, nonostante il progetto presenti delle modifiche.

Share This