Sono state le segnalazioni del responsabile della comunità Exodus di Sonico ad avviare le indagini che, nei giorni scorsi, hanno condotto all’arresto di tre stranieri per spaccio di droga ad alcuni degli ospiti della struttura terapeutica. Le indagini dei carabinieri di Edolo hanno portato all’identificazione di tre marocchini pregiudicati di 43, 35 e 31 anni residenti i primi due a Berzo Demo e l’ultimo a Modena.

Una volta ricostruiti i contatti tra spacciatori e clienti, che acquistavano dosi di mezzo grammo di cocaina ad 80 euro l’una, individuati i luoghi dove avvenivano gli scambi ed ascoltati alcuni testimoni che fanno parte del programma di recupero i militari, insieme al Nucleo Cinofili di Orio al Serio, hanno arrestato i tre, colpevoli anche di spacciare ad altri tossicodipendenti residenti in alta Valle.

Il gip ha quindi confermato l’arresto del 43enne, ora in carcere, con il divieto di dimora in provincia di Brescia, mentre gli altri due sono stati sottoposti all’obbligo di presentazione giornaliero.

Share This