Un personal trainer e body builder residente a Borno è stato arrestato a Trento a seguito di un’indagine che ha portato gli inquirenti all’interno di due case di riposo.

 

Queste, secondo le indagini, erano diventate punto di incontro per ottenere trattamenti vietati e consigli su come eludere i controlli anti-doping. Secondo i Carabinieri del Nas di Trento, che hanno condotto l’inchiesta, le persone coinvolte farebbero parte di un gruppo criminoso, accusato di commercio di farmaci dopanti e ad effetto stupefacente, impiego di sostanze dopanti e di procedure vietate e di esercizio abusivo della professione sanitaria di fisioterapista e dietista.

I Carabinieri hanno anche effettuato quarantadue perquisizioni, sequestrando oltre un migliaio di prodotti farmaceutici ed apparati informatici, per un valore complessivo sul mercato illegale di oltre 30mila euro.

Share This