Aumentano, in queste settimane, le iniziative a sostegno delle attività commerciali all’interno dei piccoli Comuni, per poterli aiutare nell’affrontare le spese che in questi due mesi di lockdown sono diventate difficilmente sostenibili. Se a Malegno sono da tempo stati attivati i buoni “PerDopo”, a Clusone arriva addirittura un portale online, ovvero www.clusu.com.

L’idea è la stessa del Comune camuno: mettere a disposizione degli abitanti dei buoni spesa, con una maggiorazione offerta dai singoli esercenti come segno di gratitudine per la fiducia. Un buono, chiamato appunto “clusu” dal valore di 100 euro, ad esempio, potrebbe avere una maggiorazione del 15% e valerne 115. Il “clusu” si può acquistare online e potrà essere utilizzato una volta che i negozi potranno riaprire.

Pubblicato da CluSU su Giovedì 7 maggio 2020

L’idea, nata da Giovanni Baretti e Marco Brasi con l’aiuto di Lorenzo Giudici, Simone Micheli ed Anna Scandella, è garantita da Turismo Pro Clusone con l’obiettivo di dare ai piccoli commercianti liquidità immediata per ripartire. Un modo per fare rete nei Comuni che potrebbe, perché no, diventare un’abitudine anche in altri paesi.

Share This