Incudine, Monno, Pontedilegno, Temù, Vezza d’Oglio e Vione: sono i comuni bresciani interessati dal progetto ‘Ass&t’, acronimo di ‘Adamello Sviluppo Sostenibile & Turismo’ che, dopo la tappa di Breno, è stato presentato a Pontedilegno.

 

Un progetto da 630mila euro, che vede come ente capofila la Regione Lombardia con 300mila euro, seguita dall’Unione dei Comuni dell’Alta Vallecamonica con 150mila, dal Consorzio Adamello Ski come investitore privato con 90mila euro e dalle imprese beneficiarie dei contributi sui bandi con 90mila euro.

‘Ass&t’ si propone di sviluppare il turismo sostenibile e l’innovazione tecnologica, con particolare attenzione sul cicloturismo e lavorando su tre differenti aree d’intervento. La prima riguarda la creazione di nuovi servizi di clicloturismo e bike, l’adeguamento delle attività locali al segmento ciclituristico e la loro innovazione tecnologica.

La seconda area, invece, prevede l’animazione, la promozione ed il marketing, con Adamello Ski e l’Unione dei Comuni dell’Alta Vallecamonica al lavoro su iniziative volte a creare la piattaforma Pontedilegno-Tonale bike resort. Infine, la terza area riguarderà il miglioramento della pista ciclabile in Vallecamonica.

‘Questo è un progetto doveroso nei confronti del territorio’ ha spiegato Alessandro Mattinzoli, assessore regionale allo Sviluppo economico, ‘sta funzionando bene e stanno aderendo Comuni, Comunità, imprese private. Vantiamo un territorio, bellezze naturali e  un ‘offerta per lo sviluppo socio economico che sono assolutamente da valorizzare. Perciò il nostro dovere non è un esercizio di virtuosità, ma un impegno che ci siamo presi nei confronti dei territori’.

Share This