Il sostegno a favore degli operatori sanitari della Vallecamonica, che da marzo stanno combattendo contro un nemico invisibile che solo con il tempo hanno imparato a conoscere ed affrontare, continua ad essere molto forte. Un sostegno che arriva da ogni parte: sia dalle istituzioni che dalla gente comune, passando anche per il mondo dell’arte, che con le proprio opere sa comunicare gratitudine ed affetto verso coloro che stanno lavorando negli ospedali camuni.

L’ultimo gesto, in questo senso, è stato di Gian Battista Donati, maestro della scultura in legno e titolare dell’attività “Artigianato Camuno del Legno”, presente in valle con due laboratori a Boario e Braone. Donati ha infatti voluto donare due alberi di natale in legno, di cui uno dell’altezza di due metri. Regali che la Direzione strategica dell’Asst di Vallecamonica ha accettato con grande soddisfazione, con l’augurio -si legge in una nota- “che questo Natale porti speranza e serenità, pur nel difficile momento che stiamo vivendo”.

Per sostenere il lavoro dei due ospedali camuni, ricordiamo che si può effettuare una donazione al neonato Fondo ospedali e sanità di Vallecamonica, tramite il c/c intestato alla Fondazione Comunità Bresciana Onlus aperto presso Ubi Banca-filiale di Breno, Iban IT 60 O 03111 54160 000000002463 (nella causale specificare se la donazione è a “sezione corrente” oppure a “sezione patrimoniale”).

Share This