Non si era ancora placata l’indignazione per quanto accaduto in Valsaviore – dove qualche giorno fa gli escursionisti che avevano parcheggiato a Malga Lincino di Saviore dell’Adamello trovarono le gomme tagliate – quando è arrivata la notizia di un altro atto vandalico ai danni della montagna e dell’accoglienza.

Stavolta nel mirino di ignoti è finito il bivacco Linge, situato a 2.200 metri di quota nella parte alta della Valle delle Messi, in territorio di Ponte di Legno.

All’esterno della struttura, considerata punto strategico per gli alpinisti e gli escursionisti sia durante la stagione estiva che quella invernale, sono state divelte e danneggiate le recinzioni in legno.

L’amara scoperta è stata fatta dalla sezione del Cai di Pezzo – Ponte di Legno che gestisce il bivacco, che ha documentato l’accaduto con una fotografia sulla sua pagina Facebook, commentando “Amarezza, condita da lieve rancore”.

AMAREZZA…condita da un "lieve" rancore.

Pubblicato da Cai Pezzo-Pontedilegno su Lunedì 24 agosto 2020

Share This