È stato attivato il progetto “Trame di futuro in Vallecamonica: dal Filo d’argento ai Fili colorati della telefonata amica”.

Finanziato dalla Regione con 52mila euro, è stato presentato da Anteas di Brescia insieme ad altre realtà del terzo settore camuno, tra cui Anteas Valcamonica, Auser di Pisogne e Valcamonica e Alzheimer camuno-sebino.

Il progetto si muove lungo due obiettivi specifici d’azione: razionalizzare il servizio trasporti in Vallecamonica  e l’attivazione di un servizio di chiamata amica. Tutto nell’ottica del contrasto alla solitudine e dell’aiuto alle persone sole, specialmente anziani.

Piero Brunori, presidente Anteas Brescia, ha presentato il progetto affiancato da Vincenzo Raco, presidente dell’Auser di Pisogne, ricordando il numero verde 800-995988 valido per tutta la Vallecamonica.

Oltre a questo numero unico per le chiamate da tutta l’area, ci sarà il coinvolgimento delle realtà che svolgono il trasporto sociale e sarà creata una banca dati delle persone che hanno necessità.

Share This