Nell’assemblea dell’Autorità di Bacino lacuale dei laghi d’Iseo, d’Endine e Moro che si è tenuta martedì scorso, è stato approvato il rendiconto 2019. Con un avanzo di amministrazione di 1.137.682,13 euro, è stata avanzata la proposta di utilizzare parte di questi fondi a favore dei 22 Comuni che compongono l’ente.

Così, 300mila euro saranno ripartiti in base alle quote di rappresentanza per opere di manutenzione e cura del territorio, con particolare attenzione alle infrastrutture del demanio lacuale. I sindaci dovranno sottoporre le richieste di interventi all’Autorità di Bacino tramite specifica domanda da presentare entro il 31 dicembre.

Altri 600mila euro dell’avanzo saranno invece utilizzati per la manutenzione di altre infrastrutture, mentre 170.467,60 euro serviranno a costituire un fondo vincolato. 67.214.53 euro, infine, andranno per i piani di ammortamento.

Share This