La pandemia ha inevitabilmente stravolto i piani anche di uno degli appuntamenti primaverili organizzati da Regione Lombardia ed Area Parchi, ovvero il BioBlitz, quest’anno giunto alla quinta edizione. Un vero e proprio censimento lungo tutta la regione, che coinvolge chiunque volesse, per un fine settimana, addentrarsi nella natura del proprio territorio, individuare e classificare specie animali e vegetali.

“Il BioBlitz è nato per cercare di monitorare la situazione della biodiversità in Lombardia”, ci ha raccontato Matteo Astori di Alternativa Ambiente, la società che si occupa della gestione della Casa del Parco dell’Adamello di Vezza d’Oglio, “stimolando i residenti a partecipare ad un grande censimento della biodiversità nei parchi della regione”.

Matteo Astori ci spiega il “BioBlitz 2020-Lombardia da casa mia”

Data l’impossibilità di creare gruppi ed effettuare escursioni, il BioBlitz 2020 diventa “Lombardia da casa mia”, un evento che si terrà sabato e domenica prossimi: “I partecipanti potranno dare il loro apporto fotografando le specie sia vegetali che animali che si incontrano nel proprio giardino di casa o nei dintorni”, aggiunge Astori, che ci spiega anche che partecipare è molto semplice.

“Basta scaricare l’app iNaturalist e registrarsi al progetto ‘BioBlitz Lombardia da casa mia’ per caricare le immagini di piante e di animali. Ci sarà poi una serie di esperti che le classificheranno ed aiuteranno a conoscere le specie fotografate”. Un modo per restare a contatto con la natura e continuare a conoscerla pur con l’impossibilità di ritrovarsi in gruppo.

L’iniziativa fa parte delle varie attività proposte dal Alternativa Ambiente in Vallecamonica, sebbene anche la Casa del Parco di Vezza d’Oglio abbia dovuto cancellare il proprio calendario primaverile. “Anche noi ci stiamo organizzando per l’estate”, conclude Astori, “con diverse attività, tenendo in considerazione che probabilmente ci dovremo adattare alla situazione sanitaria. Speriamo che il tutto prosegua nel migliore dei modi, per poter svolgere le attività regolarmente, sempre con il distanziamento sociale dei partecipanti”.

Share This