Una coppia formata da un 39enne di Breno ma residente a Borno ed una ragazza di 22 anni di Esine ma con residenza a Bienno è finita nei guai nei giorni scorsi per spaccio di droga.

I due erano tenuti sotto stretta osservazione da parte dei carabinieri di Borno che, durante uno dei loro servizi di osservazione, avevano pizzicato la ragazza cedere alcune dosi di sostanze stupefacenti.

Venerdì, quindi, i militari hanno effettuato un sopralluogo nell’abitazione del 39enne: rinvenuti sei grammi di cocaina già suddivisa in dosi, sufficienti per mettere le manette ai due. Sottoposti a rito direttissimo davanti al giudice, l’uomo ha ammesso le proprie responsabilità, mentre la giovane ha negato di aver spacciato droga.

Entrambi gli arresti, però, sono stati convalidati: l’uomo ha patteggiato 9 mesi e dieci giorni ed è stato sottoposto all’obbligo di firma; la 22enne ha invece patteggiato otto mesi, con pena sospesa, ed è tornata in libertà.

Share This