Anche Matteo Rivadossi, sindaco di Borno, nelle ore scorse ha effettuato un sopralluogo sulla Provinciale 5 che collega la Vallecamonica alla Val Di Scalve, chiusa da mercoledì scorso nel tratto dopo l’abitato di Paline a causa di alcune fessure nel muro che sorregge la carreggiata.

Dopo la verifica di un ingegnere strutturista, la Provincia ha quindi disposto la chiusura, senza però, per ora, comunicare i tempi necessari per la riapertura. Da una prima valutazione, però, sembra che serviranno dai 60 agli 80mila euro per risolvere i lavori, che dovrebbero durare alcune settimane.

⚠CHIUSURA STRADAA causa di un cedimento, è stata disposta la chiusura totale al traffico del tratto di SP5 a ridosso…

Posted by Comune di Borno on Wednesday, March 3, 2021

Le opere dovranno rinforzare il muro con micro palificazioni, che faranno da supporto alla strada che, senza questo intervento, rischia di sprofondare. La Provinciale 5 è molto trafficata, soprattutto da quei bornesi che si recano in Val di Scalve per lavoro e dai scalvini che sono impegnati soprattutto nel settore turistico bornese, ma anche da numerosi turisti su due ruote.

Ora chi deve raggiungere la Val di Scalve può utilizzare la Via Mala che sale da Angolo Terme, il che però significa raddoppiare i chilometri. Anche per questo, Rivadossi ha sollecitato la Provincia ad intervenire: dal Broletto è giunta la garanzia che a breve arriveranno delle risposte.

Share This