Sfiora i 10mila passaggi l’estate 2020 di Borno Ski Area. Nonostante i giorni di apertura, causa emergenza sanitaria, siano stati leggermente inferiori allo scorso anno, i numeri sono notevolmente aumentati: quasi di duemila unità.

“Un risultato che fa bene a noi – commenta l’ad di Funivia Demis Zendra – ma in generale a tutto il paese di Borno, su cui da sempre si riflette la presenza di una stazione sciistica”. Soddisfazione piena anche per il comparto bike, dove i numeri sono più che triplicati, arrivando a mille biciclette trasportate nei 50 giorni di apertura.

Una stagione eccezionale che ci si aspettava dai dati emersi sulle vacanze dal sondaggio post lockdown, che evidenziava che la montagna e le seconde case sarebbero state mete privilegiate.

Questo non è un punto d’arrivo, poiché da questa settimana sono iniziati i lavori di manutenzione in vista della stagione invernale. In cantiere, dopo l’inaugurazione della nuova biglietteria e area accoglienza, ci sono già nuovi progetti: dalla realizzazione del nuovo impianto di innevamento grazie al bando di Regione Lombardia H48 alla realizzazione del nuovo bacino in località Plai su intervento del Pirellone.

Share This