Il futuro resta incerto per numerose attività, soprattutto quelle in cui il rischio assembramento è alto. Tra queste anche le attività sportive: e non si può non pensare, con l’arrivo dell’inverno, ai comprensori sciistici. Per questo, Borno Ski Area ha messo a punto un piano di rimborso rivolto a tutti coloro che decideranno di acquistare uno skipass stagionale (in prevendita fino all’8 novembre e poi a prezzo pieno).

Il piano prevede che in caso di lockdown i clienti saranno rimborsati con una percentuale che calerà più si andrà verso la fine della stagione. Ad esempio, se le piste dovessero chiudere entro il 15 gennaio 2021 il rimborso sarà del 65%; se resteranno aperte fino al 31 gennaio il rimborso sarà del 45%, fino al 15 febbraio del 30%. Se le piste dovessero invece essere accessibili fino al 28 febbraio, il rimborso sarà del 15%, fino al 15 marzo del 5%. Inoltre, se il cliente deciderà di usufruire di un buono valido per la stagione 2021/2022, il rimborso godrà di un ulteriore 5%.

“L’idea della società è quella di agire con trasparenza”, ha dichiarato Demis Zendra, amministratore delegato di Borno Ski Area, “abbiamo cura di tutti e lo dimostrano le misure in campo. Crediamo che la trasparenza, in un momento così difficile e incerto per il nostro paese sia l’arma migliore per guardare al futuro dello sci tutti insieme”.

Share This