Con il rialzo termico l’allarme valanghe, con la quantità di neve presente in quota, è divenuto molto elevato. E’ di ieri la notizia che un esperto scialpinista di 42 anni di Bonate Sopra è morto travolto da una valanga in Valle Imagna.

Anche in Vallecamonica non mancano le zone ad alto rischio slavine. Frequentarle in questi giorni potrebbe essere molto pericoloso. È il caso del sentiero che dalle pendici del monte Arano porta a San Fermo. Il Comune di Borno ha perciò emesso un’ordinanza di chiusura della strada agro silvo pastorale.

⚠️CHIUSURA STRADAIl Sindaco ha emesso un’ordinanza che vieta di percorrere la strada che dal Monte Arano porta a San…

Posted by Comune di Borno on Tuesday, January 12, 2021

Qui parecchie slavine si sono già staccate e sul monte Arano un sorvolo dell’elicottero dell’Elimast ha fotografato anche la cosiddetta bocca di balena (nella foto), ovvero un distacco di neve per scivolamento. Il sindaco Matteo Rivadossi ricorda che si tratta di una zona notoriamente ad alto rischio “Sappiamo che in molti si sono avventurati, probabilmente non conoscendo la pericolosità del versante”.

Il timore per l’incolumità di ciaspolatori e scialpinisti ha spinto il primo cittadino emettere l’ordinanza, chiediendo la collaborazione a tutti, residenti e turisti. L’ordinanza è stata anche diffusa su Facebook per ottenere la massima visibilità, soprattutto tra gli appassionati che in questo periodo percorrono i tracciati fuoripista.

Share This