Queste vacanze natalizie hanno segnato la rinascita del comprensorio di Borno Monte Altissimo che, dopo il pienone del 30 dicembre, festeggia un’altra giornata di boom.

 

Il 2 gennaio, infatti, si sono registrate altre 2.500 presenze, numeri che non si vedevano da anni sulle piste del comprensorio e che fanno felici Matteo Rivadossi, presidente della società funivie, e Demis Zendra, amministratore delegato. La società, però, non si siede sugli allori e pensa già al futuro: dopo i lavori allo skilift ‘Pagherola’ ed al rifugio Monte Altissimo, ora si punta ad un nuovo bacino per l’innevamento artificiale ed a riqualificare i locali della zona partenza degli impianti, inserendo una zona hospitality ed una nursery, oltre ad una stanza con spazi riscaldati per le attrezzature.

Share This