Fa già parlare di sé, anche se al momento è soltanto un’idea lontana dal diventare un progetto, l’ipotesi che Valle Camonica Servizi sposti la propria piattaforma ecologica per la raccolta differenziata e il riciclo dei rifiuti da località Onera, a Breno, all’area dismessa di Braone all’interno della quale fino a pochi anni fa operava la Habitat Legno.

Ulisse Poli di Braone si è fatto portavoce del malcontento residenti, e ha inviato una lettera aperta al sindaco Gabriele Prandini e ai consiglieri comunali chiedendo lumi sulla notizia del possibile insediamento di Valle Camonica Servizi nel sito di via Provinciale.

I firmatari non nascondono le loro preoccupazioni ma confidano in Valle Camonica Servizi, che, non essendo un’azienda privata, avrebbe il dovere di tener conto delle esigenze e dei problemi dei Comuni valligiani, suoi soci. Il sindaco Gabriele Prandini, preoccupato dalla diffusione di informazioni imprecise, ha risposto puntualizzando: “Nessun progetto è stato presentato agli uffici comunali. Valle Camonica Servizi è sì interessata all’area, ma nulla è ancora stato deciso.

È interesse dell’amministrazione, come di tutti noi, tutelare il nostro territorio, e quindi sin da ora possiamo garantire che se verrà effettuato un intervento, sarà tecnologicamente avanzato, perfettamente inserito nel tessuto urbano e paesaggistico, con zero impatto ambientale e paesaggistico”.

Prandini puntualizza poi che l’area è attualmente abbandonata e con presenza di lastre di amianto, e quindi una bonifica da parte di un privato è a vantaggio di tutti. “Essendo l’area privata e a vocazione industriale, qualsiasi azienda potrebbe insediarsi e l’amministrazione comunale e la popolazione avranno sicuramente più garanzie di serietà e di minor impatto con il territorio da una realtà pubblica come Valle Camonica Servizi, di cui il Comune è socio, rispetto a qualsiasi altra azienda privata – aggiunge Prandini – Se verrà presentato un progetto da quest’ultima, è intenzione dell’amministrazione creare un’apposita commissione per la valutazione dello stesso”.

Share This