La pandemia e le restrizioni non hanno impedito ad alcuni Comuni della Vallecamonica di dedicarsi alle tradizionali rassegne dei presepi. Un’occasione per fare comunità anche se a distanza, invitando la popolazione ad allestire la Natività e contribuire ad abbellire i paesi regalando loro lo spirito natalizio.

Succede, ad esempio, a Braone, dove la Pro Loco ha organizzato il concorso “Il presepe più bello”: dieci i partecipanti, che hanno dato sfogo alla loro creatività realizzando presepi molto differenti tra di loro, dai più tradizionali a quelli più innovativi ed artistici.

La giuria del concorso, composta dal parroco di Braone Don Fabio (che ha inoltre  benedetto tutte le opere), da Sergio Mattioli, sindaco del paese, e Carlo Bettoni, artista camuno, sabato scorso ha visitato i presepi in gara ed assegnato loro dei voti, ancora segreti: a questi si aggiungeranno quelli della popolazione, che potranno dire la loro tramite la pagina Facebook della Pro Loco. La proclamazione del vincitore avverrà il 5 gennaio: al primo classificato andranno 200 euro, al secondo 100 euro.

In campo è scesa anche la Pro Loco Valsaviore, con la Rassegna dei presepi, giunta all’11esima edizione: per partecipare, i presepi devono essere allestiti all’esterno, previa iscrizione entro il 24 dicembre (per informazioni scrivere ad info@valsaviore.it).

Sono invece già termine le iscrizioni per “La luce del presepe”, concorso indetto dal Comune di Darfo Boario Terme: anche in questi caso gli allestimenti sono esposti lungo il paese, fino al 6 gennaio; quindi si procederà all’annuncio del migliore presepe.

Share This