Da sabato mattina anche il luogotenente dei carabinieri Giovanni De Mola è cittadino onorario di Breno.

Così com’è accaduto per l’ex capitano Salvatore Malvaso, da due settimane trasferito a Pavia, anche lo storico comandante della stazione di Breno è stato insignito dall’amministrazione comunale dell’onorificenza.

Un riconoscimento per i 28 anni di lavoro in Vallecamonica, conferitogli con la seguente motivazione: “Dal 1990 ha comandato la stazione dei carabinieri di Breno garantendo la sicurezza della nostra cittadina e della media Valle. In questo lungo periodo la gente ha saputo apprezzarne le competenze e i valori umani. Importanti sono state la collaborazione con l’Amministrazione comunale, con gli enti comprensoriali e soprattutto con i servizi sociali”.

La cerimonia si è svolta nella sala consigliare del Comune di Breno alla presenza di Filiberto Rosano, il nuovo capitano, e dell’ex Malvaso, di diversi comandanti di stazione e carabinieri in congedo, oltre a un buon numero di sindaci, rappresentanti delle istituzioni e tanta gente comune a testimoniare il forte legame creatosi in questi anni con il comandante. Roberto Bontempi, presidente di Impronta camuna, ha consegnato al comandante l’attestato di socio onorario e una piccola pietra scolpita dell’Adamello.

De Mola, 57 anni, dall’1 ottobre si trasferirà a Bellusco (Monza Brianza).

Share This