Fornire un sostegno economico alle attività di piccolo commercio al dettaglio che operano sul territorio di Breno rimaste sospese per effetto dei provvedimenti del  Governo e della Regione nel periodo del lockdown.

È questa la finalità del bando emanato dall’Amministrazione comunale di Breno che eroga fondi per la copertura dei costi fissi sostenuti o per le spese straordinarie per il rispetto delle misure di contenimento del Covid-19 affrontate alla riapertura.

A bilancio è stata messa una somma di 100 mila euro: ogni singola attività potrà ricevere mille euro, mentre per quelle che hanno potuto comunque continuare a tenere aperto sarà riconosciuto un contributo nella misura massima del 50 per cento dell’importo indicato. Tutti accederanno al fondo una tantum, non è prevista infatti graduatoria.

Le risorse saranno assegnate alle microimprese sotto qualsiasi forma giuridica delle categorie economiche: servizi alla persona, commercio al dettaglio in sede fissa non alimentare nell’ambito degli esercizi di vicinato, artigianato artistico e tradizionale, servizi di ristorazione.

Può presentare domanda qualsiasi soggetto munito di partita Iva e iscritto alla Camera di commercio per lo svolgimento di attività di piccolo commercio al dettaglio con sede operativa nel territorio di Breno.

Le domande possono essere presentate entro le 12:00 dell’11 settembre 2020 all’indirizzo protocollo@pec.comune.breno.bs.it utilizzando l’apposito  modello.  Per info contattare l’ufficio Commercio allo 0364-322655 o carlo.medici@comune.breno.bs.it. Il bando si trova sul sito del Comune di Breno.

Share This