Nonostante gli esiti differenti, a Breno e Darfo c’è soddisfazione da entrambe le parti per i risultati delle partite in cui le due squadre camune hanno giocato domenica. In trasferta, i granata si sono dovuti accontentare di un pareggio, dopo essere andati in vantaggio due volte con Tanghetti e Mauri.

Mario Tacchinardi puntava alla vittoria per dare una svolta alla classifica e rilanciare la corsa verso i playout, ma il tecnico si dice contento: “E’ stata una bellissima gara”, ha detto, “si sono affrontate due squadre che giocano a viso aperto e che non speculano sul pareggio”.

Per il Breno restano ancora due gare per il girone di andata: mercoledì si gioca il derby contro il Franciacorta, al Tassara (e non ad Adro, come si era vociferato nei giorni scorsi). In casa del Darfo, invece, la vittoria 2-1 contro il Pro Palazzolo (reti di Maggioni e Cortinovis) giunge dopo quattro sconfitte, ma soprattutto è un buon debutto per Luca Sana, neo allenatore dei neroverdi.

“A Darfo ci si aspettava questa reazione ed i ragazzi sono stati bravi nell’atteggiamento”, ha detto Sana. “Per me la cosa più importante erano i tre punti, e sono arrivati. L’obiettivo principale è restare attaccati agli altri. Ho voluto portare un po’ di serenità: ho detto ai ragazzi di ricominciare a divertirsi. La risposta c’è stata e sono molto contento”. Anche il Darfo torna in campo mercoledì, per l’ultima di andata, contro il Carpenedolo.

Share This