‘Serietà, onestà e trasparenza’: queste le parole chiave del discorso tenuto da Alessandro Panteghini, neo sindaco di Breno, durante il suo primo Consiglio comunale di giovedì scorso.

 

Panteghini ha invitato la minoranza alla collaborazione ed a lasciare da parte la propria appartenenza. Un appello a cui ha risposto Giampiero Pezzucchi, capogruppo di minoranza e candidato sindaco, che ha promesso un’opposizione ‘seria e professionale’ e si è detto disponibile ad un dialogo con la maggioranza.

Il Consiglio comunale è servito anche ad annunciare la nomine: Panteghini si è tenuto per sé Bilancio, Personale e Lavori Pubblici, a Mario Pedersoli, vicesindaco, Affari generali e Servizi cimiteriali; ad Elisabetta Bontempi, che con i suoi 23 anni è la più giovane della Giunta, Sport, Politiche giovanili ed Associazioni; a Luca Vielmi Montagna, Urbanistica e Protezione civile ed ad Annita De Zio Cultura e Servizi sociali. Un posto è stato riservato anche a Sandro Farisoglio, sindaco uscente, a cui va il ruolo inedito di assessore esterno con delega agli Enti e Servizi comprensoriali, in vista di una scalata verso la presidenza della Comunità montana.

Share This