Durante la Settimana Santa tornano le suggestioni di “Divina Umanità”.

Il ciclo del Teatro delle Ali dedicato alla natura più profonda e spirituale dell’uomo quest’anno varcherà i confini fisici del teatro, per approdare in un luogo maestoso e solenne come il duomo di Breno.

Sarà proprio qui, nella chiesa parrocchiale del Santissimo Salvatore, che mercoledì 28 marzo alle 20.45 verrà proposto il concerto capolavoro di Joseph Haydn pensato per la liturgia della Settimana Santa “Le sette ultime parole di Cristo sotto la croce”, interpretato dal Quartetto d’archi Dàidalos.

Un’opera, quella di Haydn, che viene spesso accompagnata da commenti e letture meditative. A Breno il compito di commentare questi sette passaggi verrà affidato a Lucilla Giagnoni, attrice e autrice che ormai da molti anni interpreta con il suo sguardo la sapienza dei grandi testi sacri, restituendoli attraverso le parole e le emozioni della nostra contemporaneità.

Share This