Una bella notizia per chi transita spesso a Breno: da sabato scorso, infatti, sono iniziati i lavori per la rotonda nella parte del nord del paese.

Da una ventina anni si parla della realizzazione del manufatto, ma solo oggi i lavori sono entrati nel vivo: la prima azione è stata quella di eliminare la cabina elettrica che si trova nella zona dello svincolo della superstrada, colpevole di essere troppo ingombrante per permettere i lavori.

Le opere sono state rese possibili grazie ad un accordo di programma che mette a disposizione per la realizzazione della rotonda 330mila euro, 170mila dal Comune e 160mila dalla Provincia.

Lavori che nell’ultimo anno, complice l’arrivo in zona di ben due nuovi supermercati (e la possibilità, secondo alcune voci, che ne giunga un altro), si sono resi più necessari che mai: lo svincolo della superstrada vede passare ogni giornioben 19mila mezzi, di cui 700 sono pesanti.

Alessandro Panteghini, sindaco di Breno, garantisce che i lavori permetteranno anche la realizzazione di un percorso pedonale tra l’abitato e le aree a nord est.

Le opere sono andate in appalto all’impresa Lanzetti, che ha vinto con un ribasso di circa il 14%. Il cantiere dovrebbe chiudere a fine agosto, in tempo per la riapertura delle scuole e l’aumento del traffico.

Share This