Negli ultimi mesi l’aspetto di Breno è cambiato, grazie ad alcune opere che hanno riqualificato edifici e sistemato strade molto frequentate. E’ il caso di via XXVIII Aprile e di viale Tassara, dove è stata completata la posa di cubetti di porfido e l’impianto di illuminazione a raso.

L’ex edificio Eca, invece è stato totalmente messo a nuovo e recuperato anche dal punto di vista commerciale, dal momento che al piano terra da qualche tempo ci sono due nuove attività, mentre il resto del palazzo ospita uffici, appartamenti e sedi di associazioni.

Tornando alla viabilità, anche via Prudenzini è stata sistemata, grazie ad una nuova pavimentazione che permette di raggiungere Piazza Sant’Antonio attraversando uno scorcio che fa immergere i passanti nelle atmosfere del centro storico del paese. Altre strade, tra cui via Chievo e via Martiri della Libertà, sono state riasfaltate.

Per quanto riguarda le aree più lontane dal centro, a Gera sono state finalmente posate le tubature del metano, mentre in località Lavarini la stretta strada è stata ampliata. Terminati da poco anche i lavori della strada di Pian D’Astrio, danneggiata dalla tempesta Vaia di due anni fa. Il tutto, senza dimenticare la rinnovata Piazza Ronchi, inaugurata ad agosto e che in breve tempo è tornata ad essere il salotto all’aperto di Breno: sotto di essa, continua a funzionare il parcheggio sotterraneo da 46 posti auto.

Share This