Passi avanti per la piscina di Breno. Il progetto, dopo l’approvazione del piano di fattibilità di due anni fa, ora vede l’ok da parte della giunta comunale del documento che prevede un investimento di tre milioni e 700mila euro (contro i 2,9 inizialmente previsti) per la realizzazione dell’opera, che sarà realizzata a fianco della caserma dei carabinieri e del cimitero.

Soldi che arriveranno interamente dai Fondi dei Comuni confinanti: Breno ha acquistato il terreno dalla curia per 63mila euro, speso 14mila euro per i rilievi della Sovrintendenza e “risarcito” un pastore che faceva pascolare le sue pecore su quel terreno.

Ora, si può quindi pensare al bando per la realizzazione della piscina, progetta da un raggruppamento temporaneo di imprese costituito dalla Psg Partners srl e dallo studio associato Perlini di Asola (Mantova). L’impianto di Breno sarà composto da due piscine, una da 25 metri con sei corsie ed una più piccola per i bambini: i lavori potrebbero iniziare in estate. Per quanto riguarda la gestione, sarebbero interessate alcune società del settore.

Share This