Sono già più di 150 i nuovi positivi segnalati in Vallecamonica da inizio settimana da Ats della Montagna. I numeri, come previsto dalla situazione complessiva in provincia di Brescia, si sono alzati anche tra i camuni. Ancora 52 casi mercoledì, 23 guariti e nessun decesso.

Anche mercoledì Brescia ha superato le altre province lombarde per numero di nuovi positivi: ben 901 nelle ultime 24 ore, con 7 decessi. Una situazione molto critica anche per la presenza delle varianti.

“La zona arancione rafforzata aiuterà, ma gli effetti non si vedranno prima di due o tre settimane” ha detto il direttore di Ats Brescia Claudio Sileo commentando i dati “Continuano ad esserci molti casi di nuovi positivi a conferma di una situazione molto critica per la circolazione delle varianti, e anche la pressione negli ospedali è troppo alta”.

Share This