Brescia e Bergamo, accomunate dal dolore degli ultimi mesi, guardano insieme alla ripartenza. Il passo più importante è rappresentato dalla candidatura, in coppia, a Capitale italiana della cultura 2023.

Ma un altro tassello di questo nuovo connubio è costituito dalla produzione di 200 mila mascherine in tessuto raffiguranti gli skyline – in una particolare modalità doubleface – delle due città.

Un progetto presentato da Ubi Banca in collaborazione con i due Comuni di Brescia e Bergamo, le due Diocesi, Giornale di Brescia e L’Eco di Bergamo, quotidiani che in questi giorni si troveranno in edicola con la mascherina in regalo. Una quota di esse sarà distribuita dalle Diocesi e dalle filiali Ubi.

Share This