Buone notizie per la linea ferroviaria Brescia Iseo-Edolo.

Giovedì 1 febbraio il ministero delle Infrastrutture ha firmato il decreto di ripartizione di 440 milioni destinati a riqualificare le linee ferrovie regionali isolate, quelle linee che non sono interconnesse con la rete nazionale.

Finanziamenti che permetteranno di dotare anche queste linee di sistemi tecnologici e di protezione di marcia del treno e per migliorare i livelli di sicurezza secondo gli standard individuati dall’Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria.

Alla Brescia-Iseo-Edolo sono destinati 14,9 milioni di euro, un cofinanziamento che di fatto raddoppierà con gli interventi della Regione. E che si aggiunge ai 13,3milioni già previsti sulla linea dal Patto per la Lombardia per sviluppare il servizio suburbano tra Brescia e Iseo.

Il primo intervento riguarderà il sistema tecnologico e vedrà l’installazione di un sistema di supporto alla condotta del treno, che incrocia le informazioni presenti lungo i binari con le elaborazioni del sistema di bordo. Tra Brescia e Pisogne il sistema di terra è già attivato, si sta completando l’attivazione tra Pisogne e Edolo e tra Bornato e Rovato mentre Trenord doterà le motrici ancora sprovviste del sistema di bordo entro il primo semestre.

Sono poi previsti adeguamenti delle stazioni: non solo tra Brescia e Iseo – con l’innalzamento delle banchine per il servizio suburbano – ma anche fino a Edolo, con la messa in sicurezza degli attraversamenti.

Saranno poi sostituiti i vecchi apparati di segnalamento, verranno adeguate le gallerie, riprofilandone la sagoma per renderle idonee a un’evacuazione d’emergenza. Prevista anche la protezione automatica integrativa dei passaggi a livello.

Share This