Burian è arrivato anche in Vallecamonica.

Hanno iniziato a cadere ieri mattina i primi fiocchi accompagnati dall’aria gelida proveniente dalla Siberia.

La nevicata ha proseguito per tutta la domenica e continua tutt’ora in diverse zone. Il temuto effetto è constatabile: meno 4/5 gradi a fondovalle, fino a picchi di – 13/- 15 gradi più in quota.

La massa d’aria gelida proveniente dall’Artico interesserà la Vallecamonica per tutta la settimana: la temperatura sarà in genere più bassa di almeno 5°C rispetto alla media climatologica.

Nella giornata di domenica non si sono registrati problemi alla circolazione, con le strade non particolarmente trafficate in quanto le temperature polari hanno convinto gli appassionati a disertare le stazioni sciistiche. In compenso, neve fresca è caduta su tutte le piste dei comprensori e i gestori confidano nel tutto esaurito per il prossimo weekend.

Lunedì mattina si è registrato un ribaltamento d’auto a Esine, allo svincolo della supoerstrada, a causa del fondo stradale ghiacciato. L’auto era guidata da una 64enne che a bordo aveva un bambino di 9 anni. illesi, sono stati visitati al vicino pronto soccorso.

In Lombardia intanto la Sala operativa della Protezione civile ha emesso un’ordinaria criticità per rischio neve e gelate per oggi su Vallecamonica e Provincia di Brescia.

Share This