L’aggiornamento fornito dall’Ats della Montagna relativamente al contagio in Vallecamonica nella giornata di sabato rivela diciannove nuovi casi, in netta diminuzione rispetto ai sessanta di ventiquatt’ore prima. Di questi, però, uno è stato riscontrato all’interno di una casa di riposo.

Il numero di vittime resta fermo a 258, mentre aumentano di undici unità i nuovi guariti. Se il dato sul nostro territorio è in calo, così non si può dire, purtroppo, per il resto della provincia, dove si sono registrati 955 nuovi casi.

Anche alla luce di questo, salgono a ventisette i Comuni nel Bresciano dove anche gli ultra sessantenni avranno la priorità nella somministrazione delle dosi: tra questi, ci sono anche Provaglio d’Iseo, Sulzano, Monte Isola e Marone. Qui il vaccino sarà distribuito in via prioritaria anche a chi ha tra i 60 ed i 79 anni.

Sono arrivate ad Esine, infine, altre 1.200 dosi del vaccino di AstraZeneca, consegnate sabato da Sda, il corriere di Poste Italiane, tramite alcuni mezzi speciali dotati di celle frigorifere che ne hanno consentito lo spostamento.

Share This