Mentre nel Bresciano la curva legata alla quarta ondata sembra iniziare a subire un rallentamento (i nuovi casi riscontrati venerdì son stati 4.473), l’Asst della Vallecamonica ci aggiorna sulla situazione nell’ospedale di Esine che, a differenza di quello di Edolo che resta Covid-Free, ha a disposizione alcuni posti letto per i pazienti più gravi affetti dal Coronavirus.

La settimana si conclude con un totale di 38 ricoverati ad Esine, in calo di quattro unità rispetto a pochi giorni fa: da giovedì scorso, lo ricordiamo, i due nosocomi camuni hanno sospeso le visite ai degenti per garantire loro maggiore sicurezza e tenerli lontano dal rischio contagi.

Procede speditamente anche il lavoro del Laboratorio Analisi, in riferimento ai tamponi da processare e provenienti dai punti allestiti nei due ospedali: nella settimana dal 7 al 13 gennaio ne sono stati processati 2.187 (una media di 312 al giorno), di cui 229 salivari provenienti dallo screening scolastico dell’Ats e dallo screening agli operatori sanitari dell’Asst.

Numeri, quelli sui tamponi, che si inseriscono all’interno dello sforzo compiuto dalla Regione nelle ultime settimane, con l’avvio della cosiddetta “task force tamponi”, che ha permesso di effettuarne una media di 200mila al giorno.

Share This