In quel del Breno, dopo il mancato appuntamento (causa maltempo) con la presentazione della Prima Squadra –rinviata a data da destinarsi-, si continua a lavorare per la definizione della rosa che Mister Tacchinardi avrà a disposizione per il prossimo Campionato.

Da segnalare l’ingresso in squadra del difensore camuno Marco Morandini, classe 2002 e di quello, da un paio di settimane, da un paio di settimane, di Simone Tota, portiere classe 2002, al suo debutto nella massima categoria dilettantistica, e del camuno Luca Nolaschi, difensore classe 2001 cresciuto nel settore giovanile del Brescia. Tre nuovi acquisti che si aggiungono a Zygimantas Baltrunas, difensore classe 2002 proveniente dalla Lituania.

Il Breno, però, continua ad essere alla ricerca della punta, dopo l’uscita di Andrea Razzitti che, in attesa di un ingaggio in Serie C, aveva ottenuto di allenarsi con i granata. La società sembra essere interessata a Daniele Bernasconi, classe 1992, in uscita dal Lentigione.

Una cosa è certa: il Breno avrà dalla sua numerosi giovani, cosa che non dispiace affatto a Tacchinardi: “I ragazzi hanno grande voglia di imparare”, ha detto l’allenatore al Bresciaoggi commentando le tre settimane di allenamenti da cui la squadra è reduce, “messa a posto la fase difensiva lavoreremo molto sul palleggio e l’impostazione da dietro che è uno degli aspetti più delicati. Vedo progressi costanti da molti punti di vista e sono fiducioso”.

Share This