La ricostruzione fornita nelle ore successive allo schianto delinea meglio la dinamica dello spettacolare incidente avvenuto attorno alle 18:00 di giovedì sulla statale 42 all’altezza di Braone, andando a coinvolgere parzialmente anche la sottostante via Provinciale, poiché il camion di una ditta camuna è uscito di strada, finendo nella scarpata sottostante all’altezza del cavalcavia che passa sopra alla strada che conduce in paese.

Un’auto, condotta da un 21enne, ha invaso l’opposta corsia, mentre stava sopraggiungendo un mezzo pesante, che, probabilmente per evitare l’impatto, ha sterzato, travolgendo il guard rail e la ringhiera del cavalcavia e finendo nella scarpata. Nella brusca manovra è rimasta coinvolta anche un’altra vettura, schiacciata sotto alle ruote posteriori del mezzo pesante.

Il bilancio parla di tre feriti trasportati in ospedale e di 5 persone coinvolte in tutto. L’autista del camion sarebbe rimasto praticamente illeso, mentre la donna che si trovava alla guida della Ignis che è rimasta schiacciata sotto al camion non ha riportato conseguenze serie e l’ambulanza di Arnica l’ha trasportata in ospedale a Esine. Più grave invece il 21enne che avrebbe provocato lo schianto, caricato sull’eliambulanza decollata da Bergamo e trasportato al Civile di Brescia in codice rosso.

Molto laboriose le operazioni di rimozione del camion incidentato, che era carico, durate fino a notte fonda e affidate ai Vigili del fuoco di Boario e ai volontari di Breno. La circolazione è stata deviata per qualche ora dalla Polizia stradale presente sul posto.

Share This