A poco più di un mese dalla conclusione dell’ultima edizione, don Battista Dassa ha già messo a punto e presentato il calendario 2020 di “Camminare è un’arte”, la serie di pellegrinaggi camuni che vedono la partecipazione costante di numerosi camminatori in ogni tappa.

Due le novità di quest’anno: una è “La memoria rende liberi”, la trasferta a Brescia del 18 aprile lungo le pietre d’inciampo; l’altra è il pellegrinaggio da Gianico a Demo, paesi di devozione mariana, del 12 settembre.

Ponte di Legno 21/ 12/ 2019 …Ma non finisce qui! RITORNIAMO SULLE STRADE!“Siamo partiti, Signore, pellegrini in te…

Pubblicato da Camminare è un'arte su Domenica 22 dicembre 2019

Per il resto, tante le conferme: si parte il 22 febbraio con “I volti della santità”, da Cevo a Bienno; il 9 maggio da Angone ad Ardesio; il 6 giugno, in collaborazione con il Csi camuno, si terrà il pellegrinaggio degli sportivi, da Sonico a Pontedilegno; il 13 dello stesso mese l’uscita sarà dedicata alla Beata Annunciata Cocchetti mentre il pellegrinaggio dal convento delle Clarisse di Lovere a quello di Bienno sulle tracce di Santa Chiara sarà al centro della notte di San Lorenzo.

Il 17 agosto, invece, si camminerà nei dintorni di Pontedilegno in ricordo del “Ribelle per amore” Teresio Olivelli; il 3 ottobre escursione da Sonico a Tirano; il 5 dicembre la conclusione con il pellegrinaggio dedicato a San Siro, patrono della Vallecamonica. Per informazioni si può chiamare il 345 82 74 429 o inviare una mail a dassa.battista@gmail.com.

Share This