Camunia Soccorso ha steso un bilancio degli interventi e delle attività svolti nel 2017.

 

L’associazione guidata da Raffaello Colombo svolge il suo servizio 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 dalla storica sede di Darfo Boario Terme e da quella di Forno Allione, allestita ex novo nel 2016, mentre con cadenza stagionale svolge, in inverno, il servizio nei weekend a Ponte di Legno e al Passo del Tonale e quello dell’idroambulanza nei fine settimana estivi sul lago d’Iseo.

Attualmente Camunia Soccorso conta 16 dipendenti fissi e 180 volontari, che coprono i turni del 118 e di assistenza sanitaria durante gli eventi sportivi.

Sono stati 2.430 nel 2017 (contro i 2.330 del 2016) i servizi dalla sede di Darfo Boario, 925 (contro i 620 dell’anno precedente) dalla sede di Forno Allione. A questi si aggiungono le 74 uscite a Ponte di Legno, tutte nelle ore notturne, oltre alle 22 giornate di servizio al Passo Tonale. Nel corso dell’estate sono stati 17 gli interventi effettuati con l’idroambulanza a Montisola. Quasi 900 inoltre i servizi di trasporto effettuati dall’ospedale di Esine verso altre strutture ospedaliere, prevalentemente delle province di Brescia e Bergamo.

“E’ stato un 2017 con un’attività crescente e un  impegno costante e su più fronti”.

Oltre al servizio di urgenza ed emergenza del 118, Camunia Soccorso era presente con le sue ambulanze nel corso di  numerosi eventi sportivi e manifestazioni di massa.

Non sono mancati i momenti di formazione, con il corso che ha portato 22 nuovi accreditati, dei quali un buon gruppo è andato a rafforzare i volontari in servizio a Camunia Soccorso.

Share This