Nella giornata di ieri Mirto Milani e Silvia e Paola Zani hanno raggiunto il Tribunale di Brescia, dove si è tenuta l’udienza preliminare per l’omicidio di Laura Ziliani, di cui sono accusati insieme all’accusa di occultamento di cadavere.

I tre si sono presentati a Brescia intorno alle ore 09:00: Mirto Milani giungeva dal carcere di Canton Mombello, mentre le due sorelle e figlie della vittima da quello di Verziano. Tutti e tre sono in carcere dal 24 settembre scorso.

Il gup del Tribunale di Brescia, però, si è riservata di decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio dei tre da parte della Procura di Brescia, motivo per cui l’udienza è stata aggiornata al 4 luglio prossimo. L’udienza di lunedì ha visto affrontare alcune questioni preliminari, come la costituzione di parte civile della figlia mezzana di Ziliani, dei suoi fratelli e di sua madre, mentre da parte dei difensori di Mirto Milani e di Silvia e Paola Zani non è stata fatta la richiesta di alcuna perizia, ma è stata chiesta la possibilità di acquisire le registrazioni dei loro interrogatori.

A maggio i tre, dal carcere, hanno confessato l’omicidio di Laura Ziliani, ammettendo di averla stordita con delle benzodiazepine e poi di averla soffocata e seppellito il corpo vicino al fiume Oglio, dove fu ritrovato solo tre mesi dopo la sua scomparsa.

[Foto da Giornale di Brescia]

Share This