La Caspolada al chiaro di Luna di Vezza d’Oglio ha registrato più di 4.300 partecipanti, molti dei quali arrivati appositamente da fuori provincia e addirittura dall’estero.

Tutti erano pronti sabato sera, ciaspole ai piedi, per effettuare la passeggiata sulla neve che, da piazza IV Luglio, si è snodata sul classico tracciato pianeggiate dalla periferia del paese lungo le sponde dell’Oglio fino al bacino Edison di Temù, per poi far ritorno al Centro eventi Adamello.

I partecipanti meno allenati optato per la ciaspolata ridotta, di sei chilometri.

Era la luna a fare da guida, insieme alle centinaia di fiaccole disposte sul terreno dagli organizzatori.

La partenza come sempre è avvenuta a scaglioni nel cuore dell’abitato, con quattrocento partecipanti al via ogni sei minuti.

Tutto ha funzionato grazie alla rodata macchina logistica schierata dagli organizzatori e forte di oltre trecento volontari in rappresentanza di tutte le associazioni del territorio, distribuiti nei punti ristoro, lungo tutto il percorso per garantire al sicurezza e all’arrivo per preparare e servire la cena a quasi 1500 commensali.

Il successo di questa 18esima edizione è da attribuire certamente alla presenza di neve, caduta al momento giusto nel posto giusto, che ha permesso di riproporre il classico tracciato e di invogliare tantissima gente a prendervi parte.

Share This