Musica ed arte sono ancora una volta protagoniste dell’estate camuna.

 

Merito della Comunità Montana di Vallecamonica e del Bim che, tramite il Distretto Culturale, hanno messo a punto un calendario ricco di eventi per ogni appassionato, sia di musica classica che di quella più pop ma sempre legata al territorio, passando per la suggestione dell’arte nei vari borghi.

Il tutto, all’interno di tre rassegna già note al pubblico ed ai numerosi turisti che popolano la Valle nei mesi estivi, ovvero Castelli d’Aria, Palcoscenici Verticali e Borghi Sonori. In una sorta di staffetta virtuale, i tre calendari si passeranno il testimone, da giugno a settembre, intercettando i gusti più vari.

Si inizia, quindi, con Castelli d’Aria, rassegna dedicata al patrimonio organario delle chiese camune: gli organi saranno infatti protagonisti di concerti di musica classica e di incontri volti a farne conoscere i segreti della loro realizzazione, complice la direzione artistica di Gianluca Chiminelli, titolare dell’omonima bottega di Darfo Boario Terme e per quindici anni violoncello all’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano. Si inizia il 23 giugno, a Corna di Darfo, con il concerto per la restaurazione dell’organo Pedrini, e si prosegue il 30 giugno con una giornata in laboratorio, per poi passare ad altri concerti al Monastero di San Salvatore a Capo di Ponte, nella Chiesa di San Maurizio di Breno e nella chiesa dei Santi Ippolito e Cassiamo a Mu di Edolo.

Dal 6 luglio lo spazio sarà invece occupato da Palcoscenici Verticali, il più longevo dei tre Festival proposti (è giunto alla terza edizione). Con il coordinamento di Tiziana Tigossi, direttrice artistica della manifestazione, le piazze saranno protagonisti di momenti di arte e condivisione con artisti locali e le storie che racconteranno. Il pubblico potrà essere semplice spettatore o sarà chiamato a sperimentare l’opera in modo interattivo. A dare il via alla rassegna, ad Esine, ‘Verso il cielo’, in piazza Garibaldi, ma Palcoscenici Verticali arriverà anche a Bienno, Cividate Camuno, Angolo Terme, Gianico e tanti altri paesi.

A raccogliere il testimone, dal 26 luglio, la seconda edizione di ‘Borghi Sonori’, il primo festival musicale di territorio che accoglierà in dieci serate ed altrettante location (tra cui Berzo Inferiore, Malegno, Pontedilegno ed Ossimo) artisti camuni ed i loro concerti, aperti a tutti.

Share This