Breno, gare a porte chiuse: il commento della società

Breno, gare a porte chiuse: il commento della società

L’Us Breno ha deciso di affidare ad un comunicato ufficiale il commento a seguito di quanto deciso dal Giudice Sportivo ed annunciato mercoledì scorso.

Dopo la partita giocata in casa contro il Fanfulla, finito con un pareggio 1-1, alcuni tifosi brenesi avrebbero inveito contro la terna arbitrale, con il lancio di alcuni piccoli sassi e sputi.

🎙 COMUNICATOScriviamo queste righe per porre in essere l’amarezza che caratterizza il nostro stato d’animo per quanto…

Pubblicato da US Breno su Venerdì 13 dicembre 2019

Un atteggiamento che ha avuto come conseguenza un provvedimento disciplinare, che consiste in una multa da 3mila euro e l’obbligo a disputare le prossime due partite in casa (quelle contro la capolista Mantova ed il Fiorenzuola, al secondo posto) a porte chiuse.

Il Breno esprime “amarezza” per quanto accaduto, e la società si dice “afflitta”. “Quanto accaduto”, si legge nel comunicato, “si discosta completamente dai principi che ispirano questa squadra e dal Dna insito in essa. Non rappresenta nella maniera più assoluta il Presidente, Mario Cocchi, il Vice Presidente, Dario Domenighini, il Direttore Generale, Andrea Foresta, e tutti i Consiglieri”.

La nota sottolinea anche il comportamento corretto dei giocatori granata le cui proteste “flebili, civili ed educate, per il rigore concesso alla compagine lodigiana nei minuti di recupero”, a fine partita si sono concluse “con le consuete e rispettose strette di mano”.

Nel comunicato non si fa riferimento a quei tifosi il cui comportamento ha avuto come conseguenza il provvedimento, ma si sottolinea, piuttosto, il calore dei sostenitori del Breno, “il cui sostegno dona costantemente forza alla squadra di settimana in settimana, di partita in partita”. La prossima gara del Breno, domenica, sarà giocata in trasferta contro il Mezzolara.

Viaggio #inLombardia, finanziato anche un progetto di Pontedilegno

Viaggio #inLombardia, finanziato anche un progetto di Pontedilegno

La promozione turistica delle montagne camune è stata protagonista del bando “Viaggio #inLombardia”, giunto alla seconda edizione. Obiettivo del bando è sempre quello di promuovere il territorio montano della provincia.

Tra i vincitori, il progetto “A cielo aperto, la montagna bresciana a 365 gradi!”, ideato da Visit Brescia, marchio di Bresciatourism, con il Comune di Pontedilegno e la collaborazione della società bresciana Saef, che ha ricevuto un finanziamento di 99.750 euro.

Il progetto prevede tre filoni: una campagna di comunicazione tramite i social network, un’azione B2B (ovvero business-to-business) ed un doppio itinerario esperienziale sugli aspetti enogastronomici delle vette bresciane, grazie anche all’utilizzo dei visori “Oculus”.

Il potenziale turistico delle realtà locali legato a sport, cultura ed enogastronomia sarà così messo in risalto tramite percorsi ed iniziative. L’altro progetto finanziato dal bando in provincia di Brescia è invece “Valle Trompia: un ponte verso la città”, ideato dalla Comunità Montana di Valtrompia e dal Comune di Collebeato, che riceverà 96.907,77 euro.

Val Palot, cannoni sparaneve in azione: domenica si apre

Val Palot, cannoni sparaneve in azione: domenica si apre

Con l’abbassamento delle temperature, in Val Palot non si è perso tempo e dalle notti scorse i cannoni sparaneve sono entrati in funzione.

L’obiettivo della Val Palot Dfn Sport di Silvano Sorio, nuova società di gestione degli impianti, era di avere le piste pronte per il fine settimana: obiettivo raggiunto, tanto che la società ha comunicato che la stagione aprirà domenica, con la pista baby disponibile dalle ore 08:30 alle 16:30.

📌📌📌COMUNICATO📌📌📌📌Attesa finita, la nevicata di ieri e l'abbassamento delle temperature unite ai lavori dei cannoni, in…

Pubblicato da VAL PALOT Anche io posso imparare a sciare su Venerdì 13 dicembre 2019

Il comprensorio, in questi anni, ha ospitato la Nazionale Italiana di Slalom, facendosi così conoscere anche all’estero ed attirando numerosi sciatori stranieri per i loro allenamenti, grazie alle caratteristiche che presenta la discesa.

Tra le novità di quest’anno, anche la scuola di sci, la Val Palot Ski School, diretta da Alessandro Andreoli. Anche le due strutture ricettive, il Duadell e la Stella, infine, sono pronte ad aprire per accogliere turisti ed appassionati di sci.

Neve in Valle, tetti imbiancati e pochi disagi

Neve in Valle, tetti imbiancati e pochi disagi

Si è conclusa nel primo pomeriggio di venerdì la perturbazione nevosa che, come anticipato dalle previsioni del tempo dei giorni scorsi, è arrivata a toccare anche le basse quote in provincia di Brescia ed in buona parte della Lombardia.

I fiocchi sono scesi più copiosamente rispetto alla nevicata di giovedì, fin dalle prime ore del mattino. Tanto stupore soprattutto tra i più piccoli, che hanno così festeggiato Santa Lucia in un clima decisamente più suggestivo, ma pochi i disagi sulle strade.

I Comuni della Valle hanno infatti messo prontamente in azione i mezzi spazzaneve per ripulire le vie principali dei paesi, permettendo così per tutta la giornata un transito regolare.

Nel tratto Pontedilegno-Tonale, però, resta comunque necessario montare le catene da neve: resta, infine, la raccomandazione di guidare con prudenza per l’elevato rischio ghiaccio.

La neve fa contenti anche i comprensori sciistici, soprattutto quello di Borno Monte Altissimo che questo fine settimana apre la stagione: il freddo di queste ore ha permesso di aprire, oltre alla già annunciata Pian d’Aprile, anche la pista Regina dei Monti e la Direttissima fino all’imbocco dello Scoiattolo.

In alta Vallecamonica i Campionati Italiani assoluti di sci alpinismo

In alta Vallecamonica i Campionati Italiani assoluti di sci alpinismo

Si svolgerà sulle nevi del consorzio Pontedilegno-Tonale, organizzato dall’Adamello Ski Team, il primo grande appuntamento della nuova stagione dello sci alpinismo.

Da venerdì 13 a domenica 15 dicembre, infatti, si svolgeranno i Campionati Italiani assoluti di sci alpinismo e verranno assegnati i titoli di campione italiano, sia giovanili sia assoluti, delle specialità sprint, staffetta e vertical.

La sprint del venerdì e la staffetta del sabato saranno due gare veloci, che verranno disputate in orario serale a Ponte di Legno, permettendo così al pubblico di seguire da vicino l’intero sviluppo della gara, in un’atmosfera di festa. La serata sarà anche caratterizzata da dj set con musica.

Domenica 15 dicembre avrà luogo la gara vertical, che assegnerà gli ultimi scudetti in palio. I campionati italiani faranno da anteprima all’atteso appuntamento con l’Adamello Ski Raid, già fissato per il 18 aprile prossimo.

Al via il corso antincendio boschivo per 28 volontari della Protezione Civile

Al via il corso antincendio boschivo per 28 volontari della Protezione Civile

I volontari della Protezione Civile non smettono di imparare e di esercitarsi e così, da oggi e fino a domenica, 28 di loro saranno protagonisti del nuovo modulo formativo del corso antincendio boschivo di primo livello, organizzato dalla Comunità Montana e validato dalla Regione.

Oggi e domani sono previste delle lezioni frontali, mentre domenica mattina ci saranno delle prove pratiche in alcune isole addestrative e nel pomeriggio, invece, il test finale.

Questo corso segue la consegna avvenuta, il fine settimana scorso, dei diplomi dei corsi di antincendio boschivo e protezione civile del biennio 2018-2019, consegnati a novanta volontari da Massimo Maugeri, assessore alla Protezione Civile, nella sala assemblee del Bim a Breno.

[Foto da Gazzetta delle Valli]