Breno, gare a porte chiuse: il commento della società

Breno, gare a porte chiuse: il commento della società

L’Us Breno ha deciso di affidare ad un comunicato ufficiale il commento a seguito di quanto deciso dal Giudice Sportivo ed annunciato mercoledì scorso.

Dopo la partita giocata in casa contro il Fanfulla, finito con un pareggio 1-1, alcuni tifosi brenesi avrebbero inveito contro la terna arbitrale, con il lancio di alcuni piccoli sassi e sputi.

🎙 COMUNICATOScriviamo queste righe per porre in essere l’amarezza che caratterizza il nostro stato d’animo per quanto…

Pubblicato da US Breno su Venerdì 13 dicembre 2019

Un atteggiamento che ha avuto come conseguenza un provvedimento disciplinare, che consiste in una multa da 3mila euro e l’obbligo a disputare le prossime due partite in casa (quelle contro la capolista Mantova ed il Fiorenzuola, al secondo posto) a porte chiuse.

Il Breno esprime “amarezza” per quanto accaduto, e la società si dice “afflitta”. “Quanto accaduto”, si legge nel comunicato, “si discosta completamente dai principi che ispirano questa squadra e dal Dna insito in essa. Non rappresenta nella maniera più assoluta il Presidente, Mario Cocchi, il Vice Presidente, Dario Domenighini, il Direttore Generale, Andrea Foresta, e tutti i Consiglieri”.

La nota sottolinea anche il comportamento corretto dei giocatori granata le cui proteste “flebili, civili ed educate, per il rigore concesso alla compagine lodigiana nei minuti di recupero”, a fine partita si sono concluse “con le consuete e rispettose strette di mano”.

Nel comunicato non si fa riferimento a quei tifosi il cui comportamento ha avuto come conseguenza il provvedimento, ma si sottolinea, piuttosto, il calore dei sostenitori del Breno, “il cui sostegno dona costantemente forza alla squadra di settimana in settimana, di partita in partita”. La prossima gara del Breno, domenica, sarà giocata in trasferta contro il Mezzolara.

In alta Vallecamonica i Campionati Italiani assoluti di sci alpinismo

In alta Vallecamonica i Campionati Italiani assoluti di sci alpinismo

Si svolgerà sulle nevi del consorzio Pontedilegno-Tonale, organizzato dall’Adamello Ski Team, il primo grande appuntamento della nuova stagione dello sci alpinismo.

Da venerdì 13 a domenica 15 dicembre, infatti, si svolgeranno i Campionati Italiani assoluti di sci alpinismo e verranno assegnati i titoli di campione italiano, sia giovanili sia assoluti, delle specialità sprint, staffetta e vertical.

La sprint del venerdì e la staffetta del sabato saranno due gare veloci, che verranno disputate in orario serale a Ponte di Legno, permettendo così al pubblico di seguire da vicino l’intero sviluppo della gara, in un’atmosfera di festa. La serata sarà anche caratterizzata da dj set con musica.

Domenica 15 dicembre avrà luogo la gara vertical, che assegnerà gli ultimi scudetti in palio. I campionati italiani faranno da anteprima all’atteso appuntamento con l’Adamello Ski Raid, già fissato per il 18 aprile prossimo.

Borno Ski area, sabato parte la stagione sciistica

Borno Ski area, sabato parte la stagione sciistica

Con l’apertura della pista Pian d’Aprile e del rifugio Monte Altissimo, prevista per sabato prossimo, anche Borno Ski Area dà il via alla stagione sciistica.

Una stagione, su stessa ammissione dei gestori, partita leggermente in ritardo: l’abbassamento delle temperature di questi giorni, però, ha consentito la preparazione della pista, ora pronta ed a cui potrebbe aggiungersi, a breve e tempo permettendo, anche la prima parte della Direttissima.

Siete pronti? Siete carichi? Sabato inizia la nostra stagione sugli sci con l’apertura della pista Pian d’Aprile (e…

Pubblicato da Borno Ski Area Monte Altissimo su Mercoledì 11 dicembre 2019

La stagione, quindi, partirà in concomitanza con il primo weekend di “Free skipass” promosso dalla Regione Lombardia per gli under 16 e con l’open day delle scuole sci che propongono lezioni gratuite ai principianti.

“L’intento”, fa sapere Demis Zendra, amministratore delegato della società, “è quello di non fermarsi e sfruttare tutte le ore di freddo che il meteo ci concederà, così da arrivare preparati per le vacanze di Natale che sono il vero test dell’inverno”.

Il costo degli skipass adulti di questo weekend di apertura, viste le piste ridotte, sarà di 20 euro (10 per i baby e 15 per i junior). Da lunedì 16 a venerdì 20 dicembre l’impianto sarà nuovamente chiuso, per riaprire ininterrottamente dal 21 dicembre.

Tremila sciatori cinesi in arrivo a Pontedilegno-Tonale

Tremila sciatori cinesi in arrivo a Pontedilegno-Tonale

E’ previsto per il prossimo 9 febbraio l’arrivo sulle piste della Vallecamonica di un gruppo di sciatori cinesi che prenderà parte ad uno slalom gigante.

L’iniziativa fa parte del progetto “Montagne e imprese per un futuro internazionale”, presentato a Milano nei giorni scorsi alla presenza di Ivan Faustinelli, sindaco di Pontedilegno e di Shu Luomei del consolato generale della Repubblica Popolare Cinese, ma anche di Fabrizio Sala, Assessore regionale per l’Export e l’internazionalizzazione e Lara Magoni, Assessore regionale al Turismo.

#Montagne, #Imprese e #Futuro: sono queste le tre parole chiave che rispecchiano la visione di #RegioneLombardia…

Pubblicato da Lara Magoni su Martedì 3 dicembre 2019

Un’iniziativa che segue quella dell’anno scorso, quando in alta Valle furono staccati 500 skipass per sciatori cinesi: ad oggi le prenotazioni sono tremila.

Come sempre, l’obiettivo resta quello di promuovere le montagne lombarde e coinvolgere anche le imprese del territorio in un processo di internazionalizzazione del comprensorio dell’alta Vallecamonica. L’appuntamento, però, sarà anche un modo per avvicinare turisti cinesi in vista delle Olimpiadi invernali del 2026 di Milano-Cortina.

Stangata per l’Us Breno: due gare a porte chiuse e multa in denaro

Stangata per l’Us Breno: due gare a porte chiuse e multa in denaro

E’ arrivato un provvedimento disciplinare in seguito agli episodi di contestazione avvenuti al termine della sfida di Serie D tra US Breno e Fanfulla, domenica 8 dicembre.

I sostenitori della squadra granata avrebbero inveito, al termine della gara, contro la terna arbitrale, anche con il lancio di sassi (di piccole dimensioni) e alcuni sputi.

La società camuna è stata colpita da un’ammenda di 3mila euro e, dettaglio forse ancor più grave, avrà l’obbligo di disputare le prossime due gare casalinghe a porte chiuse.

Un provvedimento che non solo costringe il Breno a versare una pesante sanzione pecuniaria, ma anche a rinunciare agli incassi delle prossime due sfide, tra cui l’attesa partita con la capolista Mantova. Senza tralasciare lo smacco per l’assenza dei tifosi, che hanno sempre sostenuto la squadra, in Serie D da questo campionato.

E’ possibile che la società granata presenti ricorso alla Lega Nazionale Dilettanti per il provvedimento disciplinare.

Il 50esimo Trofeo Vallecamonica cambia date

Il 50esimo Trofeo Vallecamonica cambia date

Cambio di data per la 50esima edizione del Trofeo Vallecamonica, la cronoscalata Malegno-Ossimo-Borno.

La manifestazione, organizzata dall’Automobile Club Brescia, che il prossimo anno sarà nuovamente valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna, dall’iniziale programma che la vedeva nel weekend a cavallo tra luglio e agosto torna alla sua tradizionale data.

Si svolgerà infatti dal 17 al 19 luglio 2020. La notizia, ufficializzata nelle ultime ore da Aci Sport Commissione Velocità in Salita, rettifica quanto comunicato al termine della riunione per i calendari dello scorso novembre. L’evento camuno sarà il settimo appuntamento del CIVM 2020.