Dopo gli ultimi fatti accaduti al cimitero di Cedegolo, dove sono stati rubati alcuni vasi di fiori e danneggiate alcune tombe, il Comune ha espresso amarezza e disappunto per quanto avvenuto.

 

“Il fatto arreca un danno economico, ma soprattutto morale, ai famigliari dei defunti e all’intera collettività”. Il sindaco ha sporto denuncia contro ignoti auspicando che quanto accaduto non si verifichi più.

Buone notizie invece da Gratacasolo di Pisogne, dove il cimitero è stato al centro di un raid sotto Pasqua: qualcuno armato di bomboletta spray ha imbrattato una quindicina di tombe e lapidi.

A ripulire il tutto sono stati i marmisti Silvano e Mario Castellanelli, di Gratacasolo, che per la loro opera non hanno voluto nulla in cambio.

Share This