Giornata di sopralluoghi, a Cedegolo, Malonno e Gianico, dopo le forti piogge che tra martedì e mercoledì hanno creato non pochi danni ad alcune strade dei tre paesi. In particolare, ad essere stato maggiormente colpito è Cedegolo, nella frazione di Grevo: la pioggia ha ostruito alcuni tombotti e fatto tracimare dei torrentelli, portando l’acqua nel centro abitato e mettendo in difficoltà via Poglia Alta e Piazza Corna.

Sul fronte dei dissesti, la strada Isola-Dosso è interrotta in due punti, tanto che Andrea Pedrali, sindaco di Cedegolo, ha emesso un’ordinanza di chiusura per la strada stessa. Danni anche ad una strada in località Deria, allagata dall’acqua fuoriuscita da un tombotto, ed ad una strada agricola nella Valle degli Obissi; allagamenti anche nei pressi della Casa di Poglia ed a numerose cantine, che hanno richiesto l’intervento, per tutta la giornata di mercoledì, della Protezione Civile, dei Vigili del Fuoco di Breno e dei tecnici del Comune.

Resta invariata la situazione a Malonno, dove è ancora chiusa la strada di accesso ad Odecla, Nazio e Moscio, dove mercoledì sono caduti 200 metri cubi di materiale roccioso, fortunatamente mentre nessuno era in transito; la Protezione Civile in queste ore ha anche lavorato per liberare la strada di accesso a Loritto da una pianta che ha in parte ostruito la carreggiata. A Gianico, invece, sono già iniziati i lavori di messa in sicurezza dello smottamento causato dal maltempo in località “Sassi marci”, grazie ad un finanziamento regionale di 96mila euro. Senso unico alternato, infine, sulla strada che porta a Pontasio di Pisogne, dove sono caduti 200 metri cubi di materiale dopo l’ingrossamento del torrente.

Share This