Sono da tempo necessari interventi di manutenzione e di pulizia sugli 82 chilometri della ciclovia del fiume Oglio.

La Comunità montana di Vallecamonica ha previsto in bilancio 70 mila euro per farli eseguire ai Consorzi forestali.

Si tratta di uno dei provvedimenti adottati dall’ente camuno finalizzati al completamento del tracciato e al miglioramento dei tratti già esistenti della ciclovia.

Se i Consorzi forestali eseguiranno tagli della vegetazione arborea, arbustiva ed erbacea, sono già in programma infatti per i prossimi mesi alcuni importanti interventi sul tracciato.

Il primo e più consistente è la variante all’interno dell’abitato di Darfo che, sfruttando l’argine sinistro del fiume Oglio, eviterà il transito nel trafficato centro abitato della frazione Corna. Inserito in un contesto urbano per circa quattrocento metri, prevede anche la posa dell’illuminazione.

Il secondo sarà la variante di Pontagna, frazione di Temù, che anche in questo caso seguirà l’Oglio per circa un chilometro e mezzo eliminando la promiscuità con la strada comunale nei pressi del campo sportivo, alla partenza degli impianti di risalita.

Si tratta in tutto di circa  400mila euro di lavori, cofinanziati dalla Regione, e messi in campo dalla Comunità montana, con i cantieri che inizieranno nelle prossime settimane e dovranno chiudersi entro la fine del 2018.

Share This