I reperti che nel corso degli anni sono stati restituiti dal castello di Cimbergo fino a poco tempo fa si trovavano ammassati e nascosti nei magazzini del museo romano di Cividate Camuno. Un vero peccato, a cui però si è posto rimedio grazie all’iniziativa portata avanti all’interno del Comune dopo una trattativa con la Sovrintendenza.

Alcuni reperti, infatti, sono stati restaurati e posizionati in alcune teche illuminate nella piazzetta a fianco del Municipio, creando un vero e proprio museo all’aperto che permette di ammirare alcuni oggetti rinvenuti durante le campagne di scavo a Cimbergo.

Si possono vedere, ad esempio, un’acquasantiera, ma anche materiali in metallo e pannelli che illustrano la vita del maniero e la ricostruzione di come doveva essere nel Medioevo. Un progetto, questo, che permette di abbellire la piazza del paese e di portare alla luce alcuni preziosi reperti, la cui originalità potrebbe convincere anche altri Comuni a fare altrettanto.

[Foto da Teleboario]

Share This