Il trasferimento del Museo archeologico di Vallecamonica a Cividate Camuno all’interno dell’Incubatore d’imprese è cosa nota.

 

Nei giorni scorsi Cirillo Ballardini, sindaco del paese, ha presentato con la Sovrintendenza l’intervento di massima. Nonostante questo, Cesare Damiola e Fabio Gelfi, consiglieri di minoranza, si dicono non contrari al trasferimento, ma ritengono eccessivamente invasivo l’intervento di riorganizzazione degli spazi dell’Incubatore.

I due propongono, piuttosto, di trasferire il Museo nello stabile vicino, la ex casa delle suore. Inoltre, sostengono che gli 800mila euro stanziati per i lavori non basteranno, dal momento che per ospitare il Museo saranno necessari altri lavori previsti per legge. L’assenza di parcheggi nelle vicinanze non fa altro che alimentare ulteriormente i dubbi nei due consiglieri, per cui il Museo rischia di spostarsi in una zona che ne renderà difficile l’accesso.

Share This