Claudia Cretti è tornata a casa, a Costa Volpino, seppur solo per qualche ora.

 

La ciclista che, il 6 luglio scorso, durante la settima tappa del Giro Rosa è stata al centro di un brutto incidente, era stata inizialmente ricoverata all’ospedale Rummo di Benevento e poi trasferita al Centro di riabilitazione alla Casa di cura Domus Salutis di Brescia.

La riabilitazione della 21enne prosegue, ma domenica scorsa la giovane ha convinto i medici a farla pranzare a casa sua, dove ha potuto così passare del tempo con la famiglia, composta dai genitori Laura e Giuseppe, dalle nonne Claudia e Giacomina, dal fratello Giacomo e dalla sorella Sofia.

Per la Cretti, la cui riabilitazione continua, è previsto un altro trasferimento, all’ospedale di Esine, dove ci sono tutte le attrezzature all’avanguardia necessarie alla riabilitazione. Un modo, questo, anche per essere più vicina a casa. Giuseppe Malagò, presidente del Coni, dovrebbe inoltre a breve farle visita, così come Edoardo Savoldi, commissario tecnico della nazionale di ciclismo femminile.

Share This