Non sono in pericolo di vita, questa è la buona notizia, i due adolescenti di Edolo che da giovedì pomeriggio si trovano ricoverati negli ospedali di Lecco e Gravedona dopo essere stati colpiti da un fulmine. Si trovavano in zona poiché erano in gita sul lago di Como, a Colico, insieme a un centinaio di persone tra ragazzi ed educatori del Grest dell’oratorio San Giovanni Bosco di Edolo.

Ad un certo punto sulla spiaggia si è abbattuto un improvviso e violento temporale. I ragazzi si sono messi al riparo sotto un grande platano, ma un fulmine è caduto esattamente alla base dell’albero. La scarica elettrica che si è sprigionata ha ustionato uno dei ragazzi, classe 2006, residente a Edolo, e lo spostamento d’aria ha sbalzato l’amico che gli era accanto, classe 2007, anch’egli residente a Edolo, contro il tronco.

I responsabili del Grest, tra cui il curato di Edolo don Umberto Tagliaferri, hanno allertato i soccorsi. Le ambulanze hanno condotto i due 16enni nei due ospedali della zona, ma a quanto si è appreso nelle prossime ore potrebbero già essere dimessi e tornare a casa. Intanto il resto della comitiva è rientrato a Edolo con il pullman, come previsto.

Share This