E’ durata meno di quaranta minuti l’assemblea della Comunità Montana di venerdì scorso che avrebbe dovuto trovare i sostituti di Fabio De Pedro, sindaco di Paspardo, e Gianbattista Bernardi, primo cittadino di Berzo Demo, che hanno rassegnato le dimissioni poco più di una settimana fa.

 

Un’assemblea che doveva servire a fare posto nella maggioranza alla Lega ed ad Alpes e favorire l’arrivo in Vallecamonica di 9 milioni di euro di sovracanoni idroelettrici, ma che invece si è conclusa con un nulla di fatto. Sono state invece chieste precisazioni al Gruppo civico, motivo per cui Oliviero Valzelli, presidente della Comunità Montana, ha ritirato il punto della loro surroga.

Nulla di fatto, quindi, per una riunione che ha visto Sandro Farisoglio, sindaco di Breno, precisare la sua posizione su Simona Ferrarini, assessore alla Cultura, sostenendo di non voler defenestrare nessuno, ma che non rappresenta la maggioranza del Comune di Breno. Immediata, però, la difesa di Valzelli, che ha sottolineato il lavoro svolto dalla vicepresidente dandole il suo sostegno.

Share This