Sembra ormai fatta per Sandro Farisoglio alla presidenza della Comunità Montana.

 

L’ex sindaco di Breno, da tempo in pole position per la nomina al posto più alto dell’ente comprensoriale, avrebbe convinto il Gruppo Civico, che sarebbe pronto ad approvare la proposta portata avanti dalla mediazione dei tre ‘saggi’, ovvero Sandro Bonomello, Corrado Tomasi e Mario Chiappini.

Fondamentale un ragionamento sulle varie nomine in Comunità, che dovrebbe vedere entrare in Giunta i delegati di Borno, Corteno Golgi, Bienno, Temù, Val Saviore e Bassa Valle. Fuori dai giochi, per ora, le Lega, che nei giorni scorsi aveva insistito affinchè alla guida dell’ente ci fosse un sindaco. Chiuso il capitolo presidenza, si potrò poi discutere delle nomine delle varie società, in scadenza tra un paio d’anni.

Share This